Alla scoperta della Scozia con Paolo Gulisano

Aggiornamento: 7 feb



Un Caminetto rotariano all’insegna del viaggio storico con una meta precisa: Scozia!


Nel Caminetto rotariano del 19 novembre 2019 il dottor Paolo Gulisano ci ha condotto idealmente lungo le verdi colline della Scozia per parlare di un Popolo e di una Nazione che ha fatto del desiderio di libertà la cifra della sua identità nazionale. Il dottor Gulisano, epidemiologo e docente di Storia della Medicina all’Università Milano Bicocca, fin da giovane studente ha coltivato una passione speciale per tutto quello che riguarda la Scozia e la storia del suo popolo, diventando così il massimo esperto italiano in questa materia. Innumerevoli sono i suoi libri a riguardo e gli interventi sia su riviste che sulla Rete.


Il titolo dato alla serata era “Ai confini dell’Europa” ma, via via che si dipanava la serata, ci siamo resi conto che solo geograficamente la Scozia risulta ai confini del continente europeo, mentre per tradizione e storia essa ha vissuto e vive ideali e tensioni che stanno nel cuore dell’Europa stessa. Attraverso una serie di immagini e testi molto evocativi abbiamo conosciuto la martoriata storia di questo popolo fierissimo e geloso della sua tradizione, in perenne lotta per mantenere una autonomia territoriale che non esprime solo un perimetro geografico, ma un luogo dell’anima; un modo del tutto particolare di vivere lo spazio e il tempo del presente, che prende luce e significato dalla testimonianza dei propri avi che in modo ininterrotto hanno mantenuto e coltivato il desiderio mai sopito di autonomia nell’unica lingua pur nella diversità dei vari clan. Una indicazione anche per le diverse nazioni europee perché, nel riconoscimento della propria unicità storica, trovino il coraggio di una volontà sincera di convivenza nella diversità. Un compito che il Rotary Internazionale persegue sin dal primo momento della sua nascita.