Protagonisti nel Paese




L’evento di lunedì 10 febbraio ha visto noi, e tanti altri amici, tra i quali il Gruppo6, partecipare ad una innovativa “riunione Rotariana” con molti ospiti attivi dialoganti: praticamente un Talk Show.


Forse le cene eleganti, con un relatore, non si confanno più ai nostri Club, che vedono (almeno nel nostro) l’ingresso di giovani, protagonisti nella vita sociale. Meglio, quindi, un’interazione con gli altri, favorito da un aperitivo simil Caminetto, che s’è compiuto con successo, nel foyer, con l’equipe di Dolce Positivo, diretta magistralmente da Rossella Buratti (RC “eClub” di Vigevano).


Beh, la cornice era il Teatro Filodrammatici, a fianco della Scala, una bomboniera capace di ospitare i 150 aderenti.


Fabrizio Capaccioli, che ha condotto con ferrea levità la serata, dopo i convenevoli di ouverture ha presentato, sul palco, i Presidenti partecipi del RC Cordusio (Francesco Cosimato), RC San Siro (Alberto Coglia), RC Giardini e RC Rho Fiera Centenario (Pietro Favaro), citando l’AG6 Riccardo Preti, il Past Governor Franz Müller presenti in platea.

Poi ha “spillato” il nuovo ingresso Enrico Brazzoli, ex pilota di rally, diversificando ancora, de facto, le già molte professionalità nel Club.


E’ salita poi sul palco Emanuela Basso Petrino, referente italiana di Fondazione Theodora Onlus, che “assiste” e supporta, con “clown” professionisti, i bimbi in ospedale in Italia e nel mondo, aggiornandoci sugli obiettivi raggiunti e sulla filosofia ispiratrice del mentore/fondatore André Poulie, di Zurigo.


Quindi, con il professionale supporto di Francesco Vecchi, abile giornalista di Mediaset, ha intervistato prima Claudio Lotito, presidente della “Lazio”, poi Alessia Morani, Viceministro economico del Conte/bis.


Lotito, molto simpatico, un po’ autoreferenziale, capace di rispondere a domande capziose della competente rotariana avv. Katia D’Avanzo, ed anche a quelle non formulate, anticipandole simpaticamente, tanto da rendere, il Talk Show, molto interessante. In particolare (e qui è emerso l’imprenditore) con l’affermazione che “i suoi giocatori” sono “seguiti” anche “fuori campo”, favorendo l’integrazione con gli altri della squadra, e con lo staff, per un risultato che “si vede”, avendo trasformato una squadra in perdita economicamente, e “perdente”, nell’attuale attiva e “vincente”. Bravissimo è stato Francesco Vecchi a tallonarlo con domande ad hoc.


Poi Alessia Morani. Beh, elegante, simpatica e composta, diversa dalle “immagini”, e dalle “dichiarazioni” (riportate/interpretate) della “stampa”, in circolazione su TV e Social. Sempre incalzata da Francesco Vecchi, ha profilato la propria attività governativa riguardo la stagnazione economica, e le aziende in crisi, quale quelle di Piombino. Ed ha dichiarato che “forse” fu un errore strategico rinunciare all’energia atomica, quando ne siamo circondati (50 centrali nucleari in Francia col SuperPhenix in Val l’Isère, anche in Svizzera, Austria, etc), ed acquistiamo loro, energia elettrica.


Il presidente, Fabrizio Capaccioli, ha concluso la strepitosa serata, condivisa dagli astanti, puntualmente alle 23:00, col rituale colpo di campana. Dopo, in moltissimi, ci siamo relazionati amichevolmente a commentare la serata.


Giuseppe (Pino) Battaglia